intorno a Montecitorio

In questi giorni di votazioni per l’elezione del nostro tredicesimo presidente della Repubblica la piazza di Montecitorio non è accessibile a noi comuni cittadini e allora dedichiamoci all’esplorazione dei suoi dintorni!

La bellissima piazza con la facciata del palazzo e l’obelisco è scenografica e aperta, come l’attigua piazza Colonna, ma le vie e vicoli che da essa partono sono piccoli e tortuosi e i loro nomi singolari., come via della Guglia che si riferisce all’obelisco della piazza chiamato dai romani guglia o aguglia. Singolare è anche il nome del vicino vicolo della Spada di Orlando.

Il nome deriva dalla leggenda secondo la quale il paladino Orlando avrebbe prodotto la fessura nella base di colonna che sporge nel vicolo con un fendente della sua Durlindana. Potenza delle gesta cavalleresche degli eroi che lette e declamate al popolino rimanevano nell’immaginario collettivo e facevano nascere le leggende.

La base di colonna apparteneva al Tempio di Matidia fatto costruire dall’imperatore Adriano in onore della suocera, come spesso accade a Roma resti di millenni passati emergono un po’ ovunque e rimangono a far parte di edifici più recenti.

La vicina via de’ Burrò prende il nome dai bureaux gli uffici dell’amministrazione francese che erano qui collocati durante l’occupazione napoleonica.

via de’ Burrò

Continuando l’esplorazione dei dintorni di Montecitorio troviamo Piazza, via e vicolo delle Coppelle. Cupella o coppella derivano dal diminutivo del latino cupa con il significato di barile, tino. La coppella era un bariletto che conteneva 10 fojette, recipienti da mezzo litro, usati nelle osterie e nelle rivendite di vino fino a pochi decenni fa. Una coppella conteneva quindi 5 litri, di vino o anche di aceto o acqua.

La vicina via dei Pastini invece prende il nome dai negozi di pasta all’uovo che vi si trovavano fino all’800. Ora è percorsa da fiumi di turisti che da via del Corso vanno verso il Pantheon e invece dei negozi di pasta vi si trovano bar, ristoranti e negozi di souvenirs.

Questa via sbocca da una parte su Piazza della Rotonda dove è il Pantheon, chiamato dai romani la rotonda, dall’altra in Piazza di Pietra così chiamata per i resti del tempio in onore di Adriano, divinizzato dal figlio Antonino Pio. Il tempio fu trasformato alla fine del 1600 nell’edificio della Dogana di Terra incorporando le 11 colonne superstiti e il cornicione. Attualmente è sede della Camera di Commercio e della Borsa Valori.

Piazza di Pietra con il Palazzo della Borsa

Un altro esempio di riutilizzo di antichi monumenti di epoca imperiale!

Ma tornando alla Piazza di Montecitorio il suo nome era nel medioevo Mons Acceptorius, collinetta artificiale derivata dall’accumulo di macerie e materiali di scarico.

Montecitorio

Montecitorio è conosciuto da tutti gli italiani per essere uno dei palazzi del potere, il palazzo di Montecitorio infatti dal 1871 è sede della Camera dei Deputati.

Da che deriva il suo nome? Probabilmente era in origine Mons Acceptorius, monte che riceve. È infatti una modesta altura di origine artificiale, costituita in epoca medioevale dall’accumularsi di materiali di scarico.

Il palazzo di Montecitorio cambiò molte volte proprietari, nel 1663 la famiglia Ludovisi ne affidò la ristrutturazione a Gian Lorenzo Bernini. I lavori andarono avanti a lungo e non furono ultimati per la morte del principe Ludovisi. Quarant’anni dopo lo acquistò il papa Innocenzo XII e ne fece la sede dei tribunali civili e penali e della direzione generale di polizia.

Al centro della piazza l’obelisco egizio di granito rosso. Era dedicato a Psammetico II e risaliva al VI secolo a. C.

Augusto lo fece portare dal Heliopolis a Roma perché servisse come gnomone per un enorme orologio solare. Nel medioevo cadde in terra a causa di un incendio e fu sepolto dalle macerie. Ritrovato nel 1748 fu collocato al centro della piazza e il papa ne fece ripristinare la funzione di orologio solare: i raggi passavano attraverso il globo forato in cima all’obelisco e cadevano su selci poste nella piazza ad indicare le ore. È alto in tutto 29 m.

 

Favole per bambini

Brevi storie della buonanotte da leggere ai bambini per sognare

fiorievecchiepezze

piante, animali e riutilizzo per lasciare una impronta piccola nell'ambiente

El Itagnol

Ultime notizie dalla Spagna e dall'Italia

Lipstick On Coffee Cup

L'entusiasmo non é leggerezza. "L'entusiasmo è per la vita ció che la fame é per il cibo".

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Il mio mondo, i miei libri, le mie storie

LA MASSAIA CONTEMPORANEA cuoca a domicilio

nel piccolo può fare grandi cose

Gymnastics Creative

Ciao a tutti io sono Mariasole ho 12 anni sono un'homeschoolers, faccio ginnastica artistica da pochissimo tempo ma mi sono subito appasionata, oltre alla ginnastica artistica ho la passione di creare: lavoretti collane bracciali ecc. ecc. per questo il mio blog si chiama gymnastics creative (G.C.)

Favole per bambini

Brevi storie della buonanotte da leggere ai bambini per sognare

fiorievecchiepezze

piante, animali e riutilizzo per lasciare una impronta piccola nell'ambiente

El Itagnol

Ultime notizie dalla Spagna e dall'Italia

Lipstick On Coffee Cup

L'entusiasmo non é leggerezza. "L'entusiasmo è per la vita ció che la fame é per il cibo".

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Il mio mondo, i miei libri, le mie storie

LA MASSAIA CONTEMPORANEA cuoca a domicilio

nel piccolo può fare grandi cose

Gymnastics Creative

Ciao a tutti io sono Mariasole ho 12 anni sono un'homeschoolers, faccio ginnastica artistica da pochissimo tempo ma mi sono subito appasionata, oltre alla ginnastica artistica ho la passione di creare: lavoretti collane bracciali ecc. ecc. per questo il mio blog si chiama gymnastics creative (G.C.)

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

semplicemente homemade

Your Home Decor Gifts - cucito creativo,scrapbooking,bomboniere

Noi Facciamo Tutto In Casa

Ricette di casa nostra, tradizionali e innovative

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..