applicazioni a crochet semplici e rapide

Sono veramente semplici queste applicazioni all’uncinetto, adatte anche se si utilizza un filato di grosso spessore.

C’è il sole, la luna, una stellina, un cuore. Per ognuno occorrono pochi grammi di lana o cotone colorati e un uncinetto del colore appropriato al filato. Io ho usato un filato da lavorare con un uncinetto n. 3,5, ma si possono fare con filati più sottili o più grossi, cambieranno le dimensioni finali.

Sole:

1° giro: fare un cerchio magico e all’interno lavorare 8 m. basse, stringere il cerchio, chiudere con mezza m. bassa.

2° giro: 2 m. basse su ognuna delle m. del giro precedente (16 m. b.). Chiudere con mezza m. bassa.

3° giro: *4 catenelle, sulle catenelle lavorare 3 me3zze m. basse iniziando dalla seconda dall’uncinetto, 1 mezza m. bassa nella m. seguente. Ripetere da* fino alla fine del giro, rompere il filo e affrancare.

Mezzaluna:

14 catenelle, 1 mezza m. bassa sulla 3a catenella dall’uncinetto, sulle catenelle seguenti lavorare: 2 m. basse, 2 mezze m. alte, 2 m. alte, 2 mezze m. alte, 2 m. basse, 1 mezza m. bassa. Rompere il filo e affrancare.

Stella:

1° giro: nel cerchio magico lavorare 10 m. basse

2° giro *4 catenelle, sulle catenelle: mezza m. bassa, 1 m. bassa, 1 m. alta, saltare 1 m., ripetere da * fino alla fine del giro. Tagliare il filo e affrancare.

Cuore:

nel cerchio magico lavorare 8 m. basse. Stringere il cerchio, ma non chiuderlo completamente, invece di continuare a spirale girare il lavoro e fare: 2 catenelle e 2 m. alte nella stessa maglia, 1 mezza m. alta nella m. seguente, 2 m. basse, 3 catenelle, 2 m. basse, 1 mezza m. alta, 3 m. alte nell’ultima m. Tagliare il filo e affrancare.

i portatovaglioli con gli animaletti

Per fare questi portatovaglioli a crochet colorati e personalizzati occorrono avanzi di filo di cotone, uncinetti n. 3 e 3,5, filo da ricamo nero, arancione e rosa.

Per gli anelli con l’uncinetto n. 3,5 si fanno 30 catenelle e poi si lavora a m. bassa avanti e indietro per 8 righe. Si ottiene così un rettangolo che si chiuderà ad anello congiungendo i due lati corti con mezze maglie basse.

Per gli animaletti si lavora con l’uncinetto n. 3.

Leone: con il filo arancione fare un cerchio magico e all’interno lavorare 6 maglie basse (1° giro).

2° giro: 2 m.b per ogni m. del giro precedente (12 m.b.).

3° giro: 1 m.b., 1 aumento, continuare per tutto il giro (18 m.b.).

4° giro: 2 m.b., 1 aumento (24 m. b.).

5° giro: con il filo marrone nella stessa maglia lavorare: *1 mezza m. bassa, 1 m. bassa, 1 m. alta, 1 m. bassa. Ripetere da * per tutte le maglie seguenti. Per le orecchie con il filo arancione lavorare 4 catenelle chiuse con 1 mezza m. bassa sulla mezza m.b. bassa. Ricamare occhi, bocca e naso.

Rana: con il filo verde fare lo stesso lavoro del leone fino al 4° giro (24 m. b.).

5° giro: 1 mezza m. b., nella m. seguente 4 m. alte, saltare 1 m., 3 mezze m. basse nelle m. seguenti, 4 m. alte nella stessa m. Chiudere.

Occhi: con il filo bianco fare 5 m. basse nell’anello magico.

Cucire gli occhi alla testa, ricamare la pupilla e la bocca.

Pulcino: con il filo giallo fare un cerchio come gli altri fino al 4° giro. Fare una crestina con una catenella di 4 m. chiusa con mezza m. bassa. Chiudere. Ricamare occhi, becco, zampette.

Gattina: è l’unica che si lavora in ovale. Con il filo bianco fare 4 catenelle e lavorare in ovale a m. bassa facendo 3 aumenti alle estremità e lavorando anche sulla parte bassa della catenella. Continuare per 4 giri, nell’ultimo giro per le orecchie lavorare nella stessa m.: 1 m. alta, 1 catenella, 1 m. alta. Fiocco: con il filo rosa fare 8 catenelle, chiuderle ad anello con una mezza m. bassa, tagliare il filo e affrancare. Fare la strozzatura alla metà del cerchio con poco filo annodato, poi cucirlo alla testa. Ricamare occhi, naso e bocca.

Cucire gli animaletti ai portatovaglioli.

decorare l’albero per i piccolissimi

Le decorazioni per l’albero di Natale sono in genere piuttosto fragili, non adatte alle mani dei piccoli, ancora meno se ancora si mettono tutto in bocca. Ho allora confezionato all’uncinetto palline e animaletti colorati fatti con del filo di cotone che si può anche mettere in lavatrice. Negli anni passati ho fatto palline, stelline, un pupazzo di neve, un folletto.

Qui le spiegazioni per la stellina.

Quest’anno si sono aggiunti nuovi personaggi, la folletta

e la pallina con la tartaruga

Ecco come fare la pallina: serve un uncinetto n.3 e del filo di cotone n.5 rosso. Per la tartaruga filo verde e poco filo giallo, una gugliata di filo da ricamo nero e un ago da lana. Per riempire ovatta sintetica.

Pallina

Fare un anello magico e all’interno lavorare: 1° giro: 6 m. basse.

2° giro: 2 m. b. per ogni maglia (12 m. b.),

3° giro: 1 m.b, 2 m.b nella m. successiva, continuare fino alla fine del giro (18 m.b.);

4° giro: 2 m.b., 2 m. nella stessa m. (24 m. b.);

5° giro: 3 m. b., 2 m. nella stessa m. (30 m);

6° giro: 4 m.b. 2 m. nella stessa m. (36 m.b.);

7° giro: 5 m.b., 2 m. nella stessa maglia (42 m.b);

8° giro: 6 m.b. 2 m. nalla stessa m. (48 m.b.);

9° giro: 7 m. b. 2 m. nalla stessa m. (54 m.b.);

10° giro: 8 m. b. 2m. nella stessa m. ( 60 m.b).

11°- 22° giro: 60 m.b.

23° giro: si inizia a diminuire, 8 m. b., 1 diminuzione (54 m. b.);

24° giro: 7 m.b., 1 diminuzione (48 m.b);

25° giro: 6 m.b., 1 diminuzione (42 m.b.);

26° giro: 5 m.b., 1 diminuzione (36 m.b.),

27°giro: 4 m.b., 1 diminuzione (30 m.b.);

28° giro: 3 m.b., 1 diminuzione (24 m.b.);

29° giro: 2 m.b., 1 diminuzione (18 m.b.);

30° giro: 1 m.b., 1 diminuzione (12 m.b.);

31° giro: 6 diminuzioni (6 m.b.). Chiudere, tagliare il filo e passarlo negli occhielli delle maglie, stringere e affrancare.

Fare una catrenella per appenderla e fissarla alla pallina.

Tartaruga

Carapace: nell’anello magico lavorare col verde: 1° giro: 10 m. basse;

2° giro: lavorare 2 m. nella stessa m. per tutto il giro facendo 3 m col verde, 1 con il giallo (20 m.b.);

3° giro: continuare con il verde facendo 1 maglia con il giallo sopra a quella del giro precedente, fare anche 4 aumenti (24 m.).

4° giro: 5 m. b., 1 aumento (28 m) alternando sempre i fili in modo da lavorare 1 m. gialla sopra quella del giro precedente.

5° giro: continuare con il doppio colore distribuendo 2 aumenti (30 m.)

6° e 7° senza aumenti (30 m)

8° giro: nella stessa maglia, puntando l’uncinetto solo nel filo anteriore fare 1 m. b., 1 m. alta, 1 m. b., saltare 1 m, 2 mezze m. basse, ripetere fino alla fine del giro. Tagliare il filo e affrancare.

Fondo

Nell’anello magico lavorare con il filo verde: 10 m. b., 2° giro: 10 aumenti (20 m.b.); 3° giro: 1 m.b., 1 aumento (30 m.b.); 4° giro: 30 m.b.

Testa

Con il filo giallo: nell’anello magico lavorare 5 m.b.;

2° giro: 1 aumento per ogni m. (10 m.b.);

3° e 4° giro: 10 m.b.

5°: 3 m.b., 1 diminuzione per 2 volte. Cominciare a riempire la testa con l’ovatta sintetica.

6° giro: 2 m.b., 1 diminuzione per 2 volte. Tagliare il filo lasciando una codina per cucire, affrancare.

Zampe

Con il verde lavorare nell’anello magico 6 m. b., 2° e 3° giro: 6 m.b. Chiudere.

Assemblaggio

Cucire il carapace al fondo puntando l’ago nel filo posteriore dell’ultimo giro del carapace. Riempire con l’ovatta prima di chiudere del tutto. Ricamare con filo da ricamo nero gli occhi e la bocca. Cucire la testa e le zampe al corpo. Cucire la tartaruga alla pallina.

coperte fatte a mano

Comincia a far freddo, le coperte fanno piacere, ancora di più se si fanno a mano: a maglia, all’uncinetto o ancora meglio riciclando i ritagli di stoffa come in questa trapunta

IMG_0041

o i vecchi maglioni come in questo plaid.

Per riciclare gli avanzi di lana invece si può fare un plaid con i quadrati della nonna,

lavorivari 013 - Copia

in questo caso sono degli esagoni!

plaid

Un paesaggio marino di lana a crochet con tanti animaletti colorati terrà caldi i più piccoli. Le spiegazioni sono in questo post.

Questo plaid è invece realizzato a punto Tunisi, con i ricami a punto croce,

plaid tunisi (2)

la tovaglietta con il nome

In estate si lavora bene il cotone e si preferiscono lavori semplici e colorati. Si può cominciare a preparare qualcosa per il ritorno all’asilo! per esempio questa tovaglietta a crochet con il nome a filet.

Occorrono 100 g di filo di cotone e un uncinetto n. 3.

Montare 80 catenelle e cominciando dalla terza catenella dall’uncinetto lavorare 78 maglie alte (37 cm).

Dal secondo giro cominciare a lavorare il nome a filet, contando le maglie per centrarlo. Per ogni foro a filet si lavora 1 catenella e si salta 1 maglia. Ognuno può disegnarsi sulla carta quadrettata il nome da riportare.

Continuare poi a maglia alta lavorando in tutto 29 righe (26 cm).

Senza rompere il filo lavorare il bordo intorno sui 4 lati: 2 catenelle per iniziare al posto della prima m. alta, 4 m. alte nella stessa maglia della catenella, * saltare 1 m, 1 mezza m. bassa, saltare 1 m, 5 m. alte nella stessa m. Ripetere da *.

la copertina per la bambola

Insieme alla culletta per la bambola ci vuole anche la copertina! Piccola piccola, ma simile a quella della bimba che avevo descritto qui.

Bastano pochi grammi di cotone marrone e azzurro e un uncinetto n. 3,5 per fare questa mini copertina con le tartarughe. Il punto che ho usato è questo che dà l’impressione delle onde: dopo la prima riga a m. alta nelle righe successive fare: 3 catenelle al posto della prima m. alta, 3 m. alte nella stessa maglia, 3 m. alte chiuse insieme, continuare fino alla fine della riga.

Nelle righe successive fare le 3 m. alte nella m. centrale delle 3 m. alte nella stessa maglia del giro precedente e di seguito le 3 m. alte chiuse insieme.

Dopo la parte in marrone (sabbia) continuare con la parte in azzurro (mare). Le dimensioni ognuno se le può scegliere.

Terminata la copertina ho lavorato gli animaletti con un cotone e un uncinetto più sottili.

Tartarughine

1° giro: nel cerchio magico fare 6 m. basse,

2° giro: 2 m. basse in ogni maglia del giro precedente (12 m. basse).

3° giro: 1 m. bassa, 2 m. basse nella m. seguente (18 m. basse in tutto).

4° giro: per la testa fare 4 catenelle, saltare 1 m., 3 mezze m. basse nelle m. successive. Poi per la prima zampetta 3 catenelle, 1 mezza m. bassa nella seconda catenella dall’uncinello, 1 mezza m. bassa nella terza catenella. Fare altre mezze m. basse nelle 6 m. successive poi fare una seconda zampetta come la prima. Fare 1 mezza m. bassa nella m. successiva poi fare la coda: 3 catenelle chiuse con mezza m. bassa. 1 mezza m. bassa nella m. successiva, poi un’altra zampetta, 6 mezze m. basse nelle m. successive poi la quarta zampetta. 1 mezza m. bassa nella m. successiva e chiudere.

una pallina morbida e luccicante

Va bene per un piccolino che vuole aiutare a fare l’albero di Natale la pallina morbida e luccicante a crochet che non si rompe e si può strapazzare.

Per farla occorre poco cotone colorato , un filo argentato, un uncinetto n. 4 e un ago da lana. Per l’imbottitura ovatta sintetica. Si lavorano insieme i due fili. Se il cotone che si ha è piuttosto sottile usare un uncinetto di un numero inferiore. Il lavoro deve risultare compatto per non far uscire l’imbottitura.

1° giro: 6 m. basse nel cerchio magico. Si continua a lavorare a spirale, senza chiudere ogni giro.

2° giro: 2 m. basse in ogni m. del giro precedente (12 m.b.).

3° giro: 1 m. b., 2 m. b. nella stessa m. (18 m. b.)

4° giro: 2 m. b. 2 m. b. nella stessa m. (24 m. b.)

5° giro: 3 m. b., 2 m. nella stessa m. (30 m. b.)

6°-10° giro: senza aumenti (30 m. b.)

11° giro: *3 m. b., 1 diminuzione*. Ripetere fino alla fine del giro. Si hanno 24 m.

12° giro: *2 m. b., 1 diminuzione*. Si hanno 18 m.

Riempire la pallina con l’ovatta sintetica, premendo bene per farla bella gonfia.

13° giro: *1 m. b., 1 diminuzione*. Si hanno 12 m.

14° giro: 6 diminuzioni, si hanno 6 m.

15° giro: 3 diminuzioni. Si hanno 3 m.

Affrancare e tagliare il filo lasciandone a sufficienza per l’asola per appenderla. Chiudere con l’ago il piccolo foro rimasto e formare un’asola. Io ho fatto una catenella, ma andrà bene anche lasciare semplicemente il filo. Fissare bene il filo.

Una pallina fatta con questi materiali si può lavare anche in lavatrice.

regali di Natale fatti a mano

In questo Natale particolare in cui è meglio non girare troppo per negozi e in cui vedremo pochissime persone, possiamo però dedicarci a recuperare la nostra manualità e fare a mano piccoli regali per le persone più care. Saranno sicuramente graditi e saranno fonte di soddisfazione per chi li fa.

Ho raccolto un po’ di idee di piccoli oggetti, sciarpe, guanti, cappelli, giocattoli che ho fatto negli anni. Cliccando sul link si possono trovare le spiegazioni.

I portatovaglioli sono semplicissimi e rapidi da fare e si possono utilizzare avanzi di filo. La spiegazione è qui.

Gli asciugamani ricamati fanno piacere a una donna romantica

Un cappello caldo è rapido da fare e gradito da chi lo riceve. La spiegazione per farlo è qui.

Ancora meglio se è abbinato a una sciarpa morbida. Qui le spiegazioni per la sciarpa.

Gli scaldapolsi si fanno in poco tempo. la mia spiegazione è qui.

Chi preferisce lavorare ai ferri può fare questi.

mezzi-guanti-ai-ferri-

Gli astucci per smartphone possono farsi con ritagli di jeans o vecchie cravatte.

Un papavero a crochet può rallegrare un normale strofinaccio da cucina o una presina. Qui le spiegazioni.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è strofinaccio-con-papavero-a-crochet.jpg

I sacchetti per la lavanda sono profumati e rapidi da fare.

Un astuccio a forma di gatto è simpatico e facile da fare. Qui le spiegazioni.

Per un neonato si può fare a crochet una palla Montessori. Qui le spiegazioni, sono in inglese, ma le foto rendono chiaro il lavoro da fare.

Un poncho colorato terrà caldo e il bimbo. La spiegazione è qui.

Lo zainetto con la Pimpa sarà gradito ai più piccoli. Qui le spiegazioni.

Le scarpette bianche e rosse sono un regalo per festeggiare il primo Natale. La spiegazione è qui.

Per il primo Natale va bene anche il bavaglino ricamato.

Qualcosa di dolce è sempre gradito, soprattutto se fatto in casa, qui ci sono un po’ di idee con la ricetta.

Per la tavola di Natale, anche se i commensali saranno pochi, un salvagocce a crochet che si fa in pochissimo tempo. Le mie spiegazioni sono qui.

E per finire il pupazzo di neve sorridente si può appendere all’albero.

ricamare alberi

Progettare, ricamate, lavorare all’uncinetto alberi è un’attività che mi piace molto, è rilassante e il risultato che ottengo è gradevole. Qui una serie di lavori che hanno gli alberi come protagonisti. Il primo l’ho lavorato a punto a croce su tela che poi ho cucito su un cuscino già pronto.

Per il pannello con l’albero fiorito ho ricavato il tronco e i rami da vecchi jeans ed ho lavorato all’uncinetto fiori, foglie, farfalle e uccellino. Le spiegazioni per le applicazioni le ho scritte qui.

Per questo pannello con gli animaletti colorati invece l’albero è fatto tutto a crochet.

Infine l’alberello di Natale per accompagnare un pacchetto.

coniglietti bomboniera

Per fare questi coniglietti bomboniera a crochet mi sono ispirata a questo video che nonostante la lingua incomprensibile è molto chiaro. Il tutorial del video è per una piccola borsa, io ho usato un filato più fine e ho ridotto i punti per avere coniglietti più piccoli adatti a farne bomboniere.

Ho utilizzato un uncinetto n. 3,5, filo di cotone bianco e filo da ricamo nero. Queste sono le mie spiegazioni.

I coniglietti possono servire sia per un maschietto che per una femminuccia, basterà abbinare tulle e nastrino del colore appropriato

Nel cerchio magico lavorare:

1° giro: 8 m. basse.

2° giro: 2 m. basse in ogni maglia del giro precedente (16 m. basse)

3° giro: 1 m. bassa, 2 m. basse nella m. seguente (24 m.)

4° giro: 2 m. basse, 2 m. nella m. seguente (32 m. basse)

Continuare a m. bassa senza aumenti per 13 giri, poi fare un giro di trafori: 1m. bassa, 2 catenelle, saltare 1 m. per tutto il giro.

Continuare solo su 11 maglie per fare le orecchie, lavorare in righe avanti e indietro diminuendo ad ogni giro 1 m. all’inizio, fino ad avere 2 m. Tagliare il filo e affrancare.

Fare la seconda orecchia uguale.

Ricamare occhi, naso e bocca. Per gli occhi in alternativa si possono usare perline nere in vendita nelle mercerie. Inserire il nastrino nei trafori.

Voci precedenti più vecchie

Favole per bambini

Brevi storie della buonanotte da leggere ai bambini per sognare

fiorievecchiepezze

piante, animali e riutilizzo per lasciare una impronta piccola nell'ambiente

El Itagnol

Ultime notizie dalla Spagna e dall'Italia

Lipstick On Coffee Cup

L'entusiasmo non é leggerezza. "L'entusiasmo è per la vita ció che la fame é per il cibo".

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Il mio mondo, i miei libri, le mie storie

LA MASSAIA CONTEMPORANEA cuoca a domicilio

nel piccolo può fare grandi cose

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Favole per bambini

Brevi storie della buonanotte da leggere ai bambini per sognare

fiorievecchiepezze

piante, animali e riutilizzo per lasciare una impronta piccola nell'ambiente

El Itagnol

Ultime notizie dalla Spagna e dall'Italia

Lipstick On Coffee Cup

L'entusiasmo non é leggerezza. "L'entusiasmo è per la vita ció che la fame é per il cibo".

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Il mio mondo, i miei libri, le mie storie

LA MASSAIA CONTEMPORANEA cuoca a domicilio

nel piccolo può fare grandi cose

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

semplicemente homemade

Your Home Decor Gifts - cucito creativo,scrapbooking,bomboniere

Noi Facciamo Tutto In Casa

Ricette di casa nostra, tradizionali e innovative

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

studio e ricerca: voce parlata - voce cantata - pratica strumentale