un quadrato rosso contro la violenza sulle donne

Ho aderito a questa iniziativa di Piccoli Giganti onlus che si propone di unire insieme i quadrati rossi lavorati dalle volontarie e portare questa grande coperta, come un lungo fiume rosso, alla manifestazione dell’8 marzo contro la violenza sulle donne.

Questo è il mio quadrato lavorato con un uncinetto n. 4 a maglia alta filet, in cui si alternano m. alte e catenelle per formare un disegno.

Chi volesse contribuire con il proprio quadrato ha ancora tempo fino a metà febbraio. L’indirizzo a cui spedirlo e maggiori informazioni si possono trovare nel volantino qui sotto o sulla pagina Facebook della onlus.

 

Annunci

tante stelle per Natale

Per Natale tante stelle e stelline, lavorate a crochet o ricamate, bianche o rosse e argentate, semplici o imbottite, da fare in pochissimo tempo per appenderle all’albero o per decorare un pacchetto.

La prima l’ho fatto di lana bianca con un filo argentato. La mia spiegazione si può trovare qui.

stellina

In alternativa si può fare con cotone rosso rifinita con filo argentato.

stella di natale 003 - Copia

A punto a croce su tela Aida si fanno decorazioni in pochissimo tempo.

Stella di Natale a punto croce

 

decorazioni natale 008

L’ultima è la più recente, una stellina per la mia stellina!

La spiegazione è qui.

giocattoli a crochet per Natale

Natale si avvicina, i giocattoli sono i regali che sicuramente si fanno a chi vive il suo primo Natale. Perché non farli a mano? Occorre del filo di cotone di buona qualità, che possa essere lavato in lavatrice, esistono anche i cotono biologici e per l’imbottitura dell’ovatta sintetica che si possa lavare anche a alte temperature.

Basta un uncinetto e qualche ora di tempo ed ecco pronto il nostro giocattolo, sicuro e colorato, con il valore aggiunto delle cose fatte a mano.

Sicuramente gli animaletti amigurumi sono carini, un regalo gradito anche dai neonati che li possono maneggiare bene, sono morbidi e si possono anche assaggiare. Se poi si appendono sulla culla o sul lettino sono un piacevole stimolo visivo.

Le spiegazioni per fare la pecorella sono in questo post.

Il primo libro? Può essere di cotone lavorato a crochet, con tante applicazioni colorate.

Una palla colorata e che si smonta e rimonta,

Le spiegazioni si possono trovare qui. Sono in inglese, ma fotografie e disegni rendono chiaro il lavoro.

Il gatto Amineko è un compagno affettuoso a tutte le età.

Le spiegazioni in inglese si trovano in questo post.

Infine un tappeto per giocare, tutto ricavato da vecchie magliette.

 

 

 

 

una sciarpetta gufosa a crochet

Una sciarpetta piccola piccola per una bimba di 12 mesi. Si fa in pochissimo tempo con un avanzo di lana ed è morbida e calda, oltre che allegra!

Bastano 15 g di lana per bambini per fare la sciarpina, pochi grammi per il gufetto. Ho usato un uncinetto n. 3,5. La sciarpetta finita è lunga 50 cm e larga 6,5 cm.

Ho iniziato con 85 catenelle più 2 per girare, poi:

1° giro: a maglia alta.

2° e 3° giro: a m. alta in rilievo posteriore (inserendo l’uncinetto solo sul filo posteriore della maglia), aumentando 1 maglia all’inizio e una alla fine.

4° giro: a m. alta in rilievo posteriore senza aumenti.

5°, 6° e 7° giro: a m. alta in rilievo posteriore diminuendo adf ogni giro 1 maglia all’inizio e 1 alla fine.

Affrancare e tagliare il filo.

Gufetto

Avviare una catenella di 9 m. e lavorare 12 giri di 8 m. basse avanti e indietro.

Lavorare 3 catenelle,, 1 m. alta, 1 mezza m. alta, 2 mezze m. basse, 1 mezza m. alta, 2 m. alte. Affrancare e tagliare il filo.

Fare 2 cerchietti per gli occhi con cotone bianco sottile e un uncinetto n. 2,5: 1° giro 6 m. basse nel cerchio magico, 2° giro: 2 m.b. in ogni m. del giro precedente.

Ali: su una catenella di 8 m lavorare: 1 m. b., 1 mezza m. alta, 3 m. alte, 1 mezza m. alta, 1 m. bassa. Fare una seconda ala uguale.

Cucire gli occhi e ricamare la pupilla con poco cotone nero; cucire le ali. Infine cucire alla sciarpina le due estremità del gufetto.

 

 

l’omino di neve a crochet

Dopo la stellina un altro pupazzetto amigurumi da appendere all’albero, anche questo è allegro e cicciotto, morbido e infrangibile!

Per farlo ho seguito le istruzioni di garnstudio, ho solo cambiato i colori e la forma del cappello.

 

una stellina a crochet

Manca poco più di un mese  a Natale, per chi vuole fare con le proprie mani regali e decorazioni non è troppo presto per cominciare!

Questa è una stellina allegra e cicciotta come la bimba a cui è destinata, per lei questo sarà il primo Natale! L’albero sarà una grande attrazione, ma proibita, così pieno come è di oggetti fragili e insicuri. Questa stellina invece la potrà prendere dall’albero e mettere in bocca senza problemi.

Ho utilizzato pochi grammi di cotone bianco, qualche gugliata di rosso, un uncinetto n. 3 e poca imbottitura.

Ho iniziato con un cerchio magico in cui ho fatto:

1° giro: 5 m. basse, tirare il filo in modo che si chiudano a cerchio e fare il

2° giro: 2 m.b. su ogni m. del giro precedente (10 m. b.)

3° giro: come il 2° giro (20 m.b.)

4° giro: 1 m. bassa, 2 m. basse nella m. seguente (30 m.b.)

5° giro: 2 m. b., 1 aumento nella m. seguente (40 m.)

Si iniziano le punte: 8 m.b., girare il lavoro *non lavorare la prima m., 7 m.b., girare il lavoro e ripetere da *, si diminuisce così 1 m. a ogni giro fino a rimanere con 1 m.

Con m. bassissime arrivare al cerchio e lavorare la 2a punta, iniziando dalle 8 m.b.

Fare alla stessa maniera le altre 3 punte. Sull’ultima lavorare una catenella di 12 m. chiusa con mezza m. bassa per appenderla.

Lavorare una seconda stellina uguale, poi unirle cucendo i bordi fra loro con l’ago. Dopo aver chiuso 4 punte inserire l’imbottitura distribuendola bene, quindi chiudere anche l’ultima.

Fiocchetto: con il filo rosso fare una catenella di 10 m., lavorare a m. bassa partendo dalla 3a cat. Sull’ultima m. lavorare 3 m. b.

Girare il lavoro e sulla parte inferiore della catenella lavorare a m. bassa fino alla fine della riga. Affrancare, poi con il filo girare più volte intorno all’ovale e stringere.

Ricamare occhi e bocca. Applicare il fiocchetto.

pipistrelli e pipistrellini

Si avvicina la festa di Halloween che io non amo molto perché si è diffusa da noi dall’America per scopi quasi esclusivamente commerciali, grazie alla voglia di festeggiare consumando che appartiene ai nostri tempi. I negozi e negozietti si riempiono di zucche stregate e fantasmi, teschi e mummie.

Io vorrei spezzare una lancia a favore dei pipistrelli, animali che hanno sempre suscitato ingiustamente ribrezzo e che sono accostati  ad altre immagini raccapriccianti.

Queste simpatiche ed utili bestiole nella realtà sono solo dei piccoli mammiferi volatori, le specie nostrane sono tutte insettivore, divoratrici di quantità enormi di insetti, che afferrano in volo. Si orientano emettendo ultrasuoni e valutando la distanza di un ostacolo dal tempo necessario per riceverne l’eco.

Le temperature si stanno abbassando e presto andranno in letargo in  grotte, interstizi degli alberi, ripari, aggrappandosi al sostegno a testa in giù.

Nei loro riguardi rimangono molte credenze risalenti alla notte dei tempi, la più diffusa è quella secondo la quale volando si impiglierebbero nei capelli delle donne.

Questa è una credenza assolutamente falsa, forse dovremmo cercare qualcosa di meno simbolico e più razionale su cui scaricare le nostre paure e lasciare in pace questi animaletti, già fortemente minacciati dalla diminuzione dei loro siti di riposo e svernamento e dagli antiparassitari.

Magari ce li possiamo rendere simpatici con un lavoretto fatto da noi a crochet. Le spiegazioni sono in questo post.

Oppure ricamando un pipistrellino bebè su un bavaglino o uno zainetto.

 

 

 

 

tartarughina a crochet

Ecco come fare le tartarughine della coperta descritta nel post precedente.

Occorre poca lana verde scuro e pochissima verde chiaro. Una gugliata di filo nero.

Fare un cerchio magico e all’interno lavorare:

1° giro: 10 maglie basse con la lana verde scuro. Chiudere il giro con una mezza m. bassa

2° giro: con il verde scuro, 2 catenelle al posto della prima m. alta e 1 m. alta nella stessa maglia. Con il verde chiaro 2 m. alte nella m. seguente, continuare per tutto il giro lavorando 2 m. alte nella stessa m. alternando i 2 colori (20 maglie in totale). Chiudere con mezza m. bassa.

3° giro: con il verde scuro: 2 catenelle al posto della prima m. alta, *2 m. alte nella m. seguente, 1 m. alta nella m. seguente. Ripetere da * fino alla fine del giro e chiudere con mezza m. bassa.

4° giro: con il verde chiaro, 1 cat. al posto della prima m., 1 m. bassa, *2 m. basse nella stessa maglia, 1 m bassa in ciascuna delle 2 m. seguenti. Ripetere da * fino alla fine del giro.

A questo punto si comincia la testa: girare il lavoro e fare 3 m. basse, girare di nuovo il lavoro e fare 1 aumento sulla prima e un aumento sull’ultima delle 3 maglie del giro precedente, si hanno 5 maglie. Girare il lavoro e diminuire 1 m. all’inizio e una alla fine, si hanno di nuovo 3 maglie.

Lasciare il lavoro in sospeso con il verde scuro e fare 1 giro a m. bassa con il verde chiaro partendo dalla sinistra del collo. Arrivati alla destra del collo tagliare il filo verde chiaro e affrancare.

Riprendere il verde scuro e con mezze m. basse arrivare alla base del collo, quindi lavorare altre 2 messe m. basse e per fare la prima zampetta lavorare: 3 m. basse, girare il lavoro, 2 m. basse.

Con mezze m. basse arrivare di nuovo al cerchio e lavorare 5 mezza m. basse, poi fare la 2a zampetta come la prima.

Lavorare lungo il cerchio altre 2 mezze m. basse, poi per la coda 2 m. basse, girare il lavoro, 2 m. basse.

Tornare sul cerchio e fare ancora 2 mezze m. basse, poi la terza zampetta, 5 mezze m. basse sul cerchio e lavorare la quarta zampetta.

Arrivare con altre 2 mezze m. basse alla base del collo, tagliare il filo e affrancare.

Con il filo nero ricamare i due occhi.

la copertina con le tartarughe

L’ho vista su pinterest e me ne sono innamorata, troppo carina l’idea delle tartarughine neonate che dalla spiaggia dove sono uscite dall’uovo corrono verso il mare!

Le spiegazioni non c’erano, così ho deciso di improvvisare, questo è il risultato.

La mia copertina misura 125 x 90 cm, quindi è adatta per un lettino. Per farla mi sono stati necessari:

  • 5 gomitoli di lana color sabbia
  • 1 gomitolo di lana marrone
  • 4 gomitoli di lana azzurra
  • 4 gomitoli di lana blu
  • 1 uncinetto n 4,5

Ho montato 135 catenelle con la lana color sabbia, puntando l’uncinetto sulla 3a catenella ho seguito il seguente modulo per un punto a onda: *5 m. alte, 3 m. alte nella stessa maglia, 5 m. alte, 3 m. alte chiuse insieme. Ripetere da * fino alla fine del giro.

Il modulo si ripete sempre uguale per tutta la copertina, i colori vanno disposti in modo da dare l’idea della spiaggia di sabbia asciutta, poi del bagnasciuga con la sabbia più scura, infine il mare in due toni diversi.

Sulla copertina ho applicato le tartarughine e animaletti marini. La spiegazione per fare le tartarughe la scriverò in un prossimo post.

 

 

 

 

 

golfino per neonato a crochet

Le giornate si accorciano e le temperature si rinfrescano. Si può riprendere in mano l’uncinetto e la lana e lavorare un giacchino a crochet per l’autunno-inverno.

È per un bimbo di 6-9 mesi ed occorrono 100 g di lana merinos per neonati color panna, 20 g della stessa lana verde e un uncinetto n. 3,5. È molto semplice da fare anche per una principiante.

Corpino: si lavora in un pezzo solo; avviare 112 catenelle, lavorare a m. alta avanti e indietro per 23 righe (20 cm).

Dividere il lavoro: lavorare 21 m. (mezzo davanti), 2° giro: diminuire 1 m. per lato all’inizio e alla fine per lo scollo e lo scalfo manica. Continuare a lavorare avanti e indietro diminuendo ancora 1 m. lato scalfo  per altri 1 volta e 1 m. lato scollo per 10 giri. Rimangono 8 m. Rompere il filo e affrancare.

Fare lo stesso lavoro in senso inverso per l’altro mezzo davanti.

Riprendere le m. per il dietro saltando 4 m. dal mezzo davanti e lavorare avanti e indietro facendo 1 diminuzione per parte lato scalfo per 2 volte.

Al 12° giro formare lo scollo posteriore smettendo il lavoro dopo 8 m. Tagliare il filo e affrancare. Fare lo stesso lavoro dalla parte opposta del dietro.

Maniche: Con la lana verde avviare 7 catenelle e lavorare a m. alta in rilievo posteriore per 15 cm (si ottiene inserendo l’uncinetto solo nel filo posteriore di ogni punto).

Cambiare colore e riprendere le maglie sul lato lungo del rettangolo ottenuto lavorando 34 m. alte, poi continuare in giri di m. alta avanti e indietro per 16 cm.

Diminuire per 1 volta2 m. per parte, poi 1 m. per parte per 11 giri. Rimangono 8 maglie. Affrancare e rompere il filo.

Fare la seconda manica uguale.

Bordo: con la lana verde riprendere le maglie lungo il bordo partendo dal basso e lavorare un giro a m. bassa per tutto il bordo di abbottonatura sinistro, il collo e il bordo destro.

Senza rompere il filo continuare sul bordo inferiore a m. bassa, facendo 1 catenella fra una maglia e l’altra. Continuare lungo i bordi di abbottonatura e il collo a m. bassa distribuendo lungo il bordo destro 4 asole: 2 catenelle, saltare 1 m. Arrivati al termine romtere il filo e affrancare.

Taschine: fare un anello magico, all’interno lavorare:

1° giro: 10 m. basse, chiudere con 1 mezza m. bassa.

2° giro: 2 cat., 1 m. alta nello stesso punto, 2 m.a. in ogni m. del giro precedente.

Non chiudere il giro, ma voltare il lavoro e continuare a m. alta cominciando con 2 cat al posto della prima m., poi *2 m.a. nella stessa m., 1 m.a, ripetere fino a metà del giro, fare 3 catenelle e poi continuare a m. a. come sopra.

Cucire le maniche e le spalle, cucire le taschine, attaccare i bottoni.

 

 

Voci precedenti più vecchie

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Immagini, pensieri e racconti

La Massaia Contemporanea

Quando un'attrice in tempo di crisi recita il ruolo della casalinga

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Immagini, pensieri e racconti

La Massaia Contemporanea

Quando un'attrice in tempo di crisi recita il ruolo della casalinga

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

studio e ricerca: voce parlata - voce cantata - pratica strumentale