lontano dalla madre!

“Lontano dalla madre”, una frase da non dire a una mamma italiana! Per nostra tranquillità non è riferita a pargoli umani, ma a piccole piante che devono germogliare il più lontano possibile dalla pianta madre per non dover competere per la luce e il nutrimento ed avere più possibilità di svilupparsi.

Innumerevoli sono le strategie adottate dalle piante per disperdere i propri semi, fra le tante un ruolo importante ha la zoocorìa, cioè l’utilizzo degli animali per trasportare lontano i semi che contengono gli embrioni delle future piantine. I bei frutti zuccherini, profumati e colorati attirano gli animali che cibandosene inghiottono anche i semi, che verranno espulsi a distanza di tempo riuscendo a passare intatti attraverso l’apparato digerente grazie al rivestimento legnoso.

vendemmia 13 029

Altre piante hanno semi che aderiscono al pelo o alle piume degli animali di passaggio. Il Galium aparine ad esempio è chiamato Attacca-veste perché i piccoli frutti sono coperti di spine uncinate che permettono loro di attaccarsi al vello degli animali e agli indumenti degli esseri umani favorendo così la dispersione dei semi.

La stessa strategia è usata dalla Bardana (Arctium minus e Arctium lappa) i cui semi hanno brattee ricurve uncinate, che sembra che abbiano ispirato l’invenzione del velcro. Il nome del genere viene dal greco arctos (orso) con riferimento proprio all’aspetto ispido e arruffato.

Alcune specie di trifoglio hanno i legumi avvolti a spirale e con una doppia fila di spine.

alviano maggio 16

Anche il vischio si affida agli animali per disperdere i suoi semi; è una pianta che vive da semiparassita sul tronco di numerose specie di alberi, soprattutto querce. Gli uccelli si cibano delle sue bacche rivestite da una sostanza vischiosa (aggettivo derivato proprio da vischio, come anche il verbo invischiare) che le fa rimanere attaccate al becco, vengono così trasportate su un altro albero, sul cui ramo l’uccello si strofina cercando di pulirsi. Il seme con il suo involucro appiccicoso aderisce al ramo e germinerà mettendo le radici in una fessura del legno.

vischio

L‘Elleboro  fetido è una pianta velenosa i cui semi sono propagati dalle lumache. Ogni seme ha una cresta che produce una sostanza oleosa molto appetita da questi animaletti che se ne cibano, ma lasciano intatto il seme che rimane attaccato al loro muco e viene trasportato in un altro luogo dove germinerà.

monte Rufeno 011

Ci sono piante che sacrificano moltissimi loro semi pur di garantirsi una dispersione: sono quelle che producono semi oleosi come noci e nocciole. Molto appetiti da scoiattoli, topi e altri rodiori, vengono sotterrati come riserva per l’inverno; non tutti saranno dissotterrati per morte o dimenticanza dell’animaletto e sottoterra aspetteranno la bella stagione per germogliare. Ciò avviene anche per i semi delle Graminacee immagazzinati nelle tane dalle formiche.

Altre piante “sparano” i propri semi con violenza in modo che cadano il più lontano possibile, è il caso del Cocomero asinino il cui nome scientifico di genere, Ecballium, significa appunto “lanciato fuori”: quando il frutto è maturo cade ed esplode spargendo i semi lontano. Così si comportano molte altre piante di generi diversi: alcune del genere Genista e l’Euforbia i cui semi hanno inoltre un’appendice polposa che piace alle formiche che ne completano la dispersione.

Altre piante affidano al vento la dispersione, i semi sono infatti leggeri e dotati di alette o sono piumosi come i pappi di numerosissime Composite, in questo modo possono essere trasportati a distanze considerevoli e colonizzare nuovi terreni.

Samare di acero campestre

Vitalba

Pappo di una composita

Samare di olmo

Sulle torbiere montane caratteristici sono i pennacchini dell’Erioforo, soffici e leggeri come ovatta,  un tempo venivano usati per imbottire cuscini e materassi. Oggi sono protetti dalla legge. Il vento li disperderà a colonizzare le poche torbiere rimaste nei prati di montagna.

Eriophorum

Alcune piante che vivono vicino alle coste marine poi producono semi in grado di galleggiare e di tollerare l’acqua salata, potranno così affidare la propria discendenza alla sterminata distesa marina. Le isole vulcaniche emerse dal mare per eruzioni sottomarine sono state colonizzate anche così, oltre che grazie ai semi portati dal vento o dagli uccelli.

Innumerevoli sono le strategie, selezionatesi in milioni di anni, con le quali le piante, come tutti gli esseri viventi, cercano di garantirsi una discendenza! Non tutti i semi germoglieranno, anzi la maggioranza andrà dispersa perché non troverà un terreno fertile o perché qualcuno se ne ciberà, ma le piante producono un numero enorme di semi!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, gigantizzazioni, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: