le porte monumentali di Roma

Roma è l’unica capitale europea  che conservi in misura considerevole le mura del periodo romano, un capolavoro di architettura militare rimasto in efficienza grazie ai restauri ed alle ricostruzioni voluti dai papi per oltre un millennio e mezzo.

Mura Aureliane presso porta San Sebastiano

Mura Aureliane presso porta San Sebastiano

Furono fatte costruire dall’imperatore Aureliano a partire dal 271 d.C. per difendere la città dalle invasioni dei barbari, prima di allora la città imperiale caput mundi, sebbene si fosse estesa molto al di là della cerchia di mura di epoca repubblicana, non ne aveva avuto bisogno perché non c’erano nemici che la potessero minacciare. Misuravano 19 chilometri, attualmente ne sono rimasti 12,5 chilometri, alcuni tratti sono stati demoliti per motivi di viabilità.

Le mura si conservano integralmente sulla riva sinistra del Tevere e conservano ancora molte delle loro porte. Quelle più antiche risalenti al periodo romano sono Porta Tiburtina, Porta Asinaria a San Giovanni, Porta Maggiore, Porta San Sebastiano da cui inizia attualmente la via Appia antica

Porta San Sebastiano

Porta San Sebastiano

e Porta Latina una delle più belle e integre, vicino alla quale fu edificato nel secolo XVI  il tempietto di San Giovanni in Oleo trasformato dal Borromini nel secolo successivo.

Porta Latina

Porta Latina con il tempietto di San Giovanni in oleo

Alcune sono state riedificate dai papi nel periodo rinascimentale e barocco come Porta del Popolo a piazzale Flaminio da cui inizia la via Flaminia

Porta del Popolo con un tratto di mura

Porta del Popolo con un tratto di mura

e Porta Pia da cui inizia la via Nomentana. A poche decine di metri da questa porta fu eretto il monumento alla “breccia” che i bersaglieri praticarono nelle mura il 20 settembre 1870.

Monumento commemorativo della "breccia" di Porta Pia

Monumento commemorativo della “breccia” di Porta Pia

Porta San Pancrazio, da cui inizia la via Aurelia, fu testimone degli aspri combattimenti dei difensori della Repubblica Romana contro le truppe francesi nel giugno del 1849. Attualmente è sede del Museo della Repubblica Romana.

Porta San Pancrazio

Porta San Pancrazio

La Porta Salaria da cui iniziava l’omonima consolare non esiste più, fu demolita nel 1921 per lasciare spazio alla viabilità. Ne resta solo un segno sulla stessa Salaria, all’altezza di piazza Fiume, difficile a vedersi in un tratto sempre molto trafficato.

gianicolo gennaio 16 017

Anche oggi le mura continuano ad essere restaurate ed è in atto un programma di valorizzazione che consente la visita di alcuni tratti. Per informazioni consultare: www.museodellemuraroma.it/

Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. giovanna
    Mag 02, 2016 @ 20:44:24

    Sempre molto interessante fare un bel giro con te!

    Mi piace

    Rispondi

  2. federica
    Mag 09, 2016 @ 15:11:59

    non mi stancherei mai di tornare a roma perché c’è sempre qualcosa che ti sei peso nelle visite precedenti!
    spero di tornare presto

    Mi piace

    Rispondi

  3. Trackback: Roma: il Tevere, il patibolo e i murales | fiorievecchiepezze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, I Balocchi del Tipo Strano, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: