ruchetta selvatica

Inizia a diminuire la temperatura, le prime piogge autunnali hanno innaffiato i campi, le erbe spontanee i cui semi sono stati quiescenti durante i mesi caldi ed aridi cominciano a spuntare. Le ruchette selvatiche o rucole non appartengono ad una sola specie ma a molte, tutte della famiglia delle Crucifere, chiamate così per avere i fiori con quattro petali che formano una croce. Tutte hanno il caratteristico odore e sapore stuzzicante.

Quelle più comunemente coltivate sono la Eruca sativa e la Diplotaxis tenuifolia. Si trovano invece spontanee la Diplotaxis muralis che ha fiori gialli e la Diplotaxis erucoides che ha fiori bianchi e foglie simili a quelle di Eruca come appare dal suo nome specifico.

 Copia

Per tutto l’inverno riempirà dei suoi fiori bianchi i prati sotto gli olivi.

Si possono raccogliere le sue foglie per il consumo in insalata prima della fioritura, perchè poi diventano troppo coriacee ed anche il loro sapore è troppo intenso. Altrimenti si possono lessare in modo da attenuare il sapore amaro. Anche i fiori possono essere aggiunti ad un’insalata.

È importante raccogliere solo le foglie con un coltellini affilato, senza sradicare tutta la piantina che così continuerà a vegetare. Come per altre piante selvatiche   la raccolta deve avvenire in luoghi lontani da qualunque forma di inquinamento sia  causato da veicoli, che da antiparassitari o da escrementi di animali.

La ruchetta era conosciuta anche nei tempi antichi per le sue virtù afrodisiache! Poi era stata dimenticata per lungo tempo, solo recentemente è tornata sulle nostre tavole a insaporire le insalate, la pizza o gli spaghetti.

Se ne possono anche raccogliere i semi quando le silique (i frutti) cominciano a seccarsi, si fanno essiccare per qualche giorno, poi si possono usare come spezie piccanti magari leggermente schiacciati con un pestello. In alternativa si possono far germinare ed utilizzare i piccoli germogli per condire un panino o per insaporire un piatto speziato.

Ricette di cucina

Si possono utilizzare per una bruschetta tritando grossolanamente le foglie e amalgamandole con lo stracchino.

Se le foglie sono troppo piccanti si possono lessare insieme alla pasta come si fa con le cime di rapa e poi ripassare il tutto con aglio, olio e peperoncino.

È ottima anche servita con le patate che ne attenuano il sapore forte.

Pesto alla rucola: per 4 persone 2 pugni di rucola, mezzo bicchiere di olio e.v.o, 1 pugno di mandorle sgusciate, aglio, sale.

Lavare ed asciugare la rucola, mettere nel frullatore con gli altri ingredienti e ridurla ad una crema. Si può aggiungere parmigiano.

Annunci

7 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. fefjfefj
    Set 11, 2015 @ 09:20:46

    io AMO il pesto di rucola 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  2. giovanna
    Set 14, 2015 @ 14:50:21

    grazie per le notizie, questa piantina con i fiori bianchi l’ho sempre raccolta insieme ad altre verdure di campo, non conoscevo però il suo nome scientifico ma solo quello dialettale che in questo momento non ricordo nemmeno.

    Mi piace

    Rispondi

  3. alesprint
    Set 14, 2015 @ 16:07:58

    Sicuro! Con queste piogge e la temperatura mite le piantine stanno germogliando tutte!

    Mi piace

    Rispondi

  4. Trackback: fiori d’inverno | fiorievecchiepezze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, I Balocchi del Tipo Strano, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: