il 15 di febbraio e i Lupercali

La festa dei Lupercali nell’antica Roma  si svolgeva alla metà di febbraio ed aveva il suo culmine il giorno 15. La sua origine si perde nella notte dei tempi, ma fu perpetuata per oltre un millennio, sicuramente fino al V secolo d.C., in piena era cristiana, osteggiata ed infine proibita dai papi.

Era in origine una festa tipicamente pastorale che venerava il dio Fauno Luperco. Durante la festa si svolgevano riti che dovevano purificare il gregge e difenderlo dagli attacchi dei lupi, particolarmente pericolosi ed affamati in febbraio, ma erano allo stesso tempo riti propiziatori della fertilità e d’iniziazione.

Museo delle Terme di Diocleziano, Roma

Museo delle Terme di Diocleziano, Roma

Lo stesso nome di febbraio deriva dal latino februarius (purificante) e tutto il mese, che coincideva con la fine dell’anno, era dedicato alla purificazione.

I riti si svolgevano nel Lupercale, la grotta sacra ai piedi del Palatino vicino alla quale la leggenda vuole che il pastore Faustolo trovò i gemelli Romolo e Remo. I Luperci, gli iniziati, sacrificavano dei capri e forse un cane. Due giovani iniziandi venivano toccati sulla fronte dal coltello insanguinato con cui si erano uccisi gli animali e poi puliti con un batuffolo di lana intriso di latte, dopo questo gesto dovevano sorridere.

La seconda fase del rito prevedeva una corsa dei Luperci intorno al colle Palatino coperti solo dalla pelle dei capri a mo’ di perizoma. In mano avevano strisce della stessa pelle con cui percuotevano la terra e sferzavano le donne che incontravano per favorirne la fecondità.

Nei tempi più antichi il rito veniva compiuto dai pastori che circondavano correndo il gregge, avvolgendolo in un ideale cerchio magico a protezione dai predatori, poi assunse il significato di rito propiziatorio e purificatorio per la città appena fondata sul Palatino.

roma maggio 13 058

Anche se della festa parlarono scrittori romani come Plutarco, Livio e Ovidio, alcuni aspetti non sono chiari, sicuramente nell’arco del millennio in cui la festa fu praticata molte cose cambiarono nella società romana che da comunità preistorica di pastori si trasformò in una grande e potente città dall’organizzazione complessa. Probabilmente accanto ai riti purificatori e propiziatori per la fertilità delle donne e della terra, il significato era anche la necessità di ristabilire l’ordine umano regolato dalle leggi dopo un momentaneo periodo di disordine e sfrenatezza. I giovani iniziati infatti dopo la corsa intorno al Palatino entravano nella cerchia muraria dell’antica città di Roma per essere integrati nella  comunità degli adulti.

Mi è capitato durante un viaggio in Spagna di assistere ad una manifestazione che mi ha ricordato i Lupercalia. Nella cittadina di Santillana del Mar in Cantabria, uomini mascherati rincorrevano le donne per sculacciarle con delle scope.

Santillana

Non mi è riuscito in seguito di trovare informazioni su quella festa, non so quindi se fosse effettivamente una festa tradizionale o una rievocazione dell’antico rito a beneficio dei turisti. Infatti la manifestazione si svolgeva non in febbraio, ma in pieno agosto.

Annunci

10 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Clara
    Feb 15, 2015 @ 21:47:11

    Interessante!
    Per quanto riguarda alla Spagna, potrebbe essere la festa di San Roque…
    Spiegata qua, anche se in località di Llanes:
    http://es.wikipedia.org/wiki/Fiesta_de_San_Roque_%28Llanes%29
    http://www.atc.unican.es/~rafa/fiestas.htm

    Mi piace

    Rispondi

  2. alesprint
    Feb 16, 2015 @ 08:02:08

    Grazie Clarita! Interessanti i tuoi link. E’ possibile che sia collegato alla festa di San Rocco, perché il periodo doveva essere quello. Anche in molto paesi italiani la festa di San Rocco è molto importante. Anche al paese di mia madre dove si fa una fiera.
    Comunque vedo che anche in Spagna molte feste mantengono riti antichi.

    Mi piace

    Rispondi

  3. Audrey
    Feb 16, 2015 @ 21:31:18

    non conoscevo questa festa, il rito dei Lupercali ecc, molto interessante.
    Buon inizio settimana a presto 😉

    Mi piace

    Rispondi

  4. fratetozego
    Feb 17, 2015 @ 17:28:56

    Come sempre un articolo scritto benissimo, sintetico e chiaro (l’ho capito perfino io!)
    Approfitto per dire che i Lupercali sono citati anche da Shakespeare, nel “Giulio Cesare”, quando Marco Antonio, nell’orazione funebre ricorda che nel corso della festa (un mese esatto prima dell’uccisione) Cesare aveva per tre volte rifiutato la corona di re che gli era stata offerta. Questo per dimostrare che Cesare non era ambizioso, ma Svetonio dice invece che si era messo d’accordo con dei sostenitori per farsi offrire la corona e saggiare così la reazione del popolo all’idea di averlo come re (la reazione era stata evidentemente negativa),

    Mi piace

    Rispondi

  5. antonella
    Feb 17, 2015 @ 17:39:52

    Ciao, bellissimo ed interessante questo articolo, conoscevo i Lupercali ma è stato un bel ripasso,scritto bene e spiegato con chiarezza. Non conoscevo, invece,la festa spagnola.
    Un caro saluto.
    Antonella

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

SempliceMente HomeMade

SempliceMente HomeMade

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

SempliceMente HomeMade

SempliceMente HomeMade

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, gigantizzazioni, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: