case di terra cruda

Una piacevole scoperta è stata quella delle case di terra cruda ricostruite nel territorio di Alviano, comune della provincia di Terni, affacciato sulla valle del Tevere, sulle pendici dei Monti Amerini.

Il territorio è sempre stato prevalentemente agricolo, abitato in passato da una popolazione di mezzadri, che coltivavano la terra per conto di un proprietario, cedendogli poi la metà dei prodotti e dei proventi. In Italia la mezzadria fu abolita per legge nel 1964, ma ben misera doveva essere stata la vita delle famiglie dei mezzadri costretti a lavorare duramente una terra spesso poco fertile, per cedere poi la metà del ricavato al padrone.

Le loro abitazioni recuperate e ricostruite sono perciò un’utile testimonianza di quelle condizioni di estrema povertà che si sono protratte fino a pochi decenni orsono e che sono ancora ben vive nella memoria degli anziani.

Il territorio del comune è ricco di calanchi, suggestivi ed interessanti, ma sterili e franosi. Sono originati dall’erosione operata dalla pioggia, dal vento e dai corsi d’acqua, sui depositi di argille e sabbie, resti di un antico mare poco profondo che fra 1,5 e 2 milioni di anni lambiva la dorsale calcarea dei Monti Amerini.

calanco maggio 12 054

L’argilla dei calanchi era perciò il materiale più disponibile e fu quindi utilizzata per tirare su le pareti di queste abitazioni semplicissime, simili a quelle costruite dagli esseri umani fin dal neolitico.

L’argilla veniva impastata con acqua e paglia per evitare che seccandosi si fessurasse, poi si ammassava in filoni, sorta di grossi mattoni che si sovrapponevano subito per costruire i muri esterni. L’abitazione era inizialmente costituita da un unico grande vano, cui se ne aggiungevano lateralmente altri quando la famiglia si ingrandiva. Il tetto era in coppi sostenuti da un’orditura principale di grossi travi di legno e da una secondaria di travi più sottili e cannucce, su cui si poggiava uno strato di argilla che serviva a isolare ed impermeabilizzare.

alviano 26 luglio 13 009

Anche le architravi delle porte e delle finestre erano in legno, ma non c’erano infissi: le finestre si chiudevano con scuri in legno o addirittura con semplici teli.

All’interno il pavimento era in terra battuta e nell’unica stanza c’era il focolare in un angolo, un tavolo con sedie o panche, qualche mensola, un’asta di legno per appendere i vestiti, l’arca per il pane e i pagliericci imbottiti di foglie di granturco.

alviano agosto 14 011

Le case di terra cruda ricostruite si trovano in località Colle Villa e sono segnalate da cartelli posti sulla strada di accesso al paese; sono facilmente raggiungibili con l’auto. Dai chiari pannelli esplicativi che le descrivono ho tratto molte informazioni per questo articolo.

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. fausto
    Gen 24, 2015 @ 22:35:11

    Sarebbero poi le abitazioni in cui ancor oggi vive un terzo circa dell’umanità; sono diffuse in aree geografiche molto diverse tra loro. Peccato per tutta l’umidità che dobbiamo sorbirci qui….

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, I Balocchi del Tipo Strano, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: