le focaccine di ricotta di Catone il Censore

“Farai così il libum. Sciogli bene in un mortaio due libbre di formaggio. Quando lo avrai reso liscio impasta bene con il formaggio una libbra di farina o, se lo vuoi più leggero, mezza libbra. Aggiungi un uovo ed impasta tutto attentamente. Forma la pagnotta, ponila sopra un leggero strato di foglie e falla cuocere lentamente in forno caldo” (Catone il Censore, De Agricultura, LXXV).

Queste focaccine che ho voluto provare come antipasto sono una delle prime ricette della Roma antica,  quando i suoi abitanti erano ancora per la maggioranza pastori o contadini, abituati a nutrirsi semplicemente con quello che offriva il proprio terreno.

Catone visse nel III secolo a. C., quando già i costumi erano cambiati, contro questi costumi si scagliò per tutta la sua lunga vita, in maniera spesso molto severa. Io della sua severità salvo una delle ricette di cucina, raccolte nel “De Agricultura”.

Ecco la mia versione del libum (la libbra romana era poco più di 300 g, con le mie quantità si riempie una lastra da forno di focaccine, sufficienti per l’antipasto di 6 persone e più):

  • 500 g di ricotta
  • 125 g di farina
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di pecorino
  • una macinata di pepe
  • sale
  • foglie di alloro
  • salvia
  • poco olio

L’aggiunta di pecorino e salvia è mia e Catone l’avrebbe concessa, poiché erano cibi ampiamente utilizzati dalla gente comune, il pepe invece non era certo una spezia da pastori, solo i ricchi se lo potevano permettere.  Noi ce lo possiamo aggiungere anche se non siamo Trimalcioni.

Lavorare la ricotta fino a farla diventare una crema omogenea, aggiungere l’uovo, il pecorino, il pepe, le foglie di salvia finemente tritate, il sale e poco per volta la farina continuando a mescolare per amalgamare il tutto.

Stendere un foglio di carta da forno sulla teglia, sistemarvi sopra le foglie di alloro ed ungerle con un poco d’olio.

Con la quantità di farina che ho utilizzato il composto è piuttosto morbido e non si riesce a farne delle focaccine con le mani, ho allora utilizzato un cucchiaio per depositarne la giusta quantità su ogni foglia di alloro, mettendo poi sopra ad ognuna poco olio e sale.

Cuocere per circa mezz’ora in forno caldo a 180°.

Se si desidera fare delle focaccine dalla forma più regolare si può aumentare la quantità di farina, ma il risultato è meno leggero.

Si servono caldissime.

Al posto della ricotta è possibile utilizzare del formaggio di capra morbido.

libum

Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Kmagnet
    Mag 19, 2014 @ 12:49:45

    Per me che sono amante del formaggio questa ricetta è una tentazione.
    Grazie!

    Mi piace

    Rispondi

  2. ricreanna
    Mag 19, 2014 @ 13:17:40

    L’ho letto con “gusto”. Buona anche se antica, l’importante è che non ci sia il GARUM. Ciao, Anna

    Mi piace

    Rispondi

  3. Elly
    Mag 19, 2014 @ 14:15:21

    che belle! Sembrano davvero molto appetitose! Ciao Elly

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, gigantizzazioni, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: