lo shopping dei miei viaggi

Mi piace partecipare all’iniziativa di Monica del blog Viaggi e baci, anche se non sempre mi viene subito l’idea, è comunque per me una sfida. Questa volta si parla di shopping.

Non sono mai stata una patita dello shopping. Non che non compri niente durante i miei viaggi, ma cerco di non farmi venire troppe voglie, un po’ per evitare spese che non mi posso permettere, ma anche perché ho una casa stracolma degli impicci comprati da tutti i membri della famiglia in tanti anni.

Però durante la nostra esperienza africana, durante la quale abbiamo lavorato e viaggiato in Mozambico e nei Paesi dell’Africa del sud, le occasioni erano veramente tante e spesso abbiamo ecceduto, non resistendo alla tentazione di comprare l’ennesimo oggetto di artigianato: erano troppo belli, vari, a buon mercato, spesso fatti per strada con materiali poveri. Il risultato è stato che quando siamo ritornati in Italia, abbiamo regalato agli amici mozambicani praticamente tutto il nostro vestiario e le scarpe per far posto nel bagaglio ai cesti, alle statue, alle stoffe africane, agli strumenti musicali.

varie 005

Il cesto della foto è il mio cestino da lavoro da oltre trent’anni, piuttosto malridotto, ho cercato di ripararlo più volte con fili di rafia, ma sente il peso degli anni! Io però gli sono affezionata, mi ha seguito dal lontano Zimbabwe, dove organizzammo il nostro viaggio turistico con una coppia di amici, partendo dal Mozambico con una vecchia Volkswagen Polo targata Pesaro!

Partimmo per il solo gusto di viaggiare, nonostante la situazione dei Paesi che dovevamo attraversare, il Mozambico, il Sudafrica ed infine lo Zimbabwe e lo Zambia, non fosse nè tranquilla nè agevole. Noi poi eravamo una sorta di Armata Brancaleone: io incinta al sesto mese, la coppia dei nostri amici con una bimba di due anni!

Eppure fu un’esperienza bellissima, ricca di emozioni africane come quella di vederci sbarrare la strada nell’oscurità da centinaia di occhi catarifrangenti: quelli di un branco di gnu, o quella di sorvolare le cascate Vittoria con un piccolissimo aereo guidato da un pazzo inglese; anche se mi domando se non fossimo noi i pazzi ad affrontare le sue picchiate con bimba piccola ed altra in arrivo. Forse è per questo che mia figlia non ha mai avuto paura di niente! Riempimmo la Polo di cesti e coccetti vari, nonostante fossimo cinque, quasi sei.

Zimbabwe, cascate Vittoria

Le cascate Vittoria oltre che un formidabile spettacolo naturale, di potente bellezza, erano anche un luogo turistico, anche se i frequenti episodi di guerriglia avevano ridotto moltissimo i visitatori. C’erano quindi anche negozi di souvenir ed io non potei fare a meno di comprare questa minuscola maglietta: fu il primo indumento per neonati che comprai. Nella foto mia figlia di tre mesi la indossa.

foto l 002

Non ho molte foto dei mercati africani e me ne dispiace, non c’erano ancora le macchine digitali ed i rollini non si trovavano.  Vi si potevano trovare le merci più varie: spezie variopinte,  frutta tropicale, cesti e borse, ma anche il banco con articoli per il feiticeiro, lo stregone: fra le varie cose in vendita, mi ricordo con un certo raccapriccio una scimmia mummificata. Non mi è venuta voglia di far shopping lì!

Erano luoghi sempre molto ricchi di scene di vita divertenti o drammatiche: un batuque  improvvisato con un vecchio bidone, una donna che partoriva in mezzo alla polvere e poi tanti bambini, i più piccoli legati sulle spalle delle madri, che se li discostavano appena un po’ per far scorrere il rivoletto della pipì.

Questa foto l’ho fatta in un mercato di Nampula, in Mozambico: oggetti fatti con materiale povero e con molto ingegno, che comunque sono oggetti di desiderio, a giudicare dal gruppetto di bambini che osservano ammirati.

Nampula 1981

Annunci

9 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Annalisa
    Mar 22, 2013 @ 12:39:49

    Che bei ricordi! Immagino che gli oggetti fossero bellissimi…ma lo spazio in viaggio è sempre così poco! Grazie per aver condiviso questo bel post!!

    Mi piace

    Rispondi

  2. Kmagnet
    Mar 24, 2013 @ 15:42:06

    Che bel viaggio! Credo che i viaggi migliori siano quelli meno pianificati e più fai-da-te, almeno per me è sempre stato così.
    Ciao

    Mi piace

    Rispondi

  3. alesprint
    Mar 24, 2013 @ 19:36:25

    Si, anche perchè, vista la nostra situazione, se avessimo pianificato troppo non saremmo partiti affatto!

    Mi piace

    Rispondi

  4. profpalmy
    Mar 25, 2013 @ 20:17:54

    Bellissimo viaggio! Il mio shopping forse è più ordinario ma ugualmente legato a luoghi del cuore…

    Mi piace

    Rispondi

  5. viaggiebaci
    Apr 10, 2013 @ 08:46:28

    ma scusa il mio commento dov’è finito??? Ripasso ora e non lo vedo più …
    Comunque vieni a vedere il post questa sera, troverai una sorpresina …
    Non ti chiedo il permesso, ma spero ti farà piacere 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  6. Trackback: I migliori indirizzi per lo shopping nel mondo | Viaggi e Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, I Balocchi del Tipo Strano, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: