8 marzo: i diritti delle donne e la mimosa .

8 marzo, festa della donna, istituita nel 1977 dalle Nazioni Unite per assicurare una continua vigilanza affinché i diritti delle donne, conquistati faticosamente e sanguinosamente, fossero mantenuti. Vigilanza che continua ad essere necessaria ancora oggi nel nostro Paese, in cui sembra si stia tornando indietro rispetto ad alcuni diritti entrati nel nostro ordinamento giuridico negli anni settanta del 1900, come il diritto ad una maternità consapevole e protetta. Sembra che oggi più che mai la maternità diventi una colpa, o nei casi migliori qualcosa da gestirsi in privato, senza tutele sul lavoro. L’occupazione femminile è poi fra le più basse d’Europa, con disparità di stipendio rispetto a quello maschile.

Le donne non hanno neanche il diritto all’incolumità della propria persona, come dimostrano le notizie di cronaca, purtroppo molto frequenti ed in aumento, sulle violenze subite spesso da parte dei mariti o compagni, fino ad arrivare all’omicidio. Segno di una mentalità che non è cambiata per molti uomini, che considerano la propria compagna un oggetto di proprietà e non una persona.

Le nostre leggi a tutela delle donne sono peraltro molto recenti: è solo del 1982 l’abrogazione dell’articolo del codice Rocco che ammetteva il “matrimonio riparatore”, la possibilità cioè da parte dello stupratore di estinguere il proprio reato sposando la donna offesa! E solo nel 1996, grazie alla legge “Norme contro la violenza sessuale”, lo stupro non è più un crimine contro la morale pubblica ed il buon costume, ma un crimine contro la persona, punibile quindi con pene più severe. Le leggi per contrastare questi delitti ora esistono, ma non sempre vengono applicate in modo adeguato, perché non si  protegge la donna che denuncia o si rimette in libertà il colpevole per prescrizione.

La festa dell’8 marzo è quindi un’occasione di ricordare tutto questo, ma anche di trascorrere una serata piacevole con le amiche in pizzeria: mi sono resa conto che per alcune donne più anziane è l’unica occasione in cui possono andare in pizzeria con qualcun altro che non sia il marito! Però proprio per questo è importante riflettere sul fatto che per tante ancora non è una festa ed i diritti delle donne sono molto lontani dall’essere rispettati. E questo anche nel nostro occidente!

La mimosa fu presa a simbolo della festa delle donne perchè è un fiore profumato ed allegro che fiorisce in questo periodo, è uno dei primi alberi a fiorire, ancora in pieno inverno.

mimosaQuesta  incoronazione a simbolo è stata una maledizione per le povere mimose depredate per essere rivendute a peso d’oro (provate a vedere quanto pesa e quanto costa un rametto di mimosa!). Vengono coltivate diverse specie di mimose, alcune a foglia semplice, altre a foglia composta, tutte appartenenti al genere Acacia, tutte hanno in comune i fiori gialli e piumosi. Fu importata nel 1800 dall’Australia e da allora si è diffusa enormemente, perché si adatta bene al nostro clima mediterraneo; cresce infatti solo dove la temperatura invernale non scende sotto lo zero.

A me le mimose piacciono molto e mi sembrano adatte ad essere un simbolo femminile, con il loro bel colore solare, il loro profumo e la loro morbidezza, ma forse potremmo evitare di schiantare alberi interi e contentarci di vederle nei giardini, dove sono molto diffuse e ci rallegrano con il fogliame fitto e l’abbondanza della fioritura.

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. theselbmann
    Mar 08, 2013 @ 10:06:33

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, gigantizzazioni, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: