l’ortica

Povera ortica! Impariamo a temerla ed evitarla fin da piccoli. Tante nostre parole e modi di dire la utilizzano per indicare qualcosa di sgradevole: urticante, orticaria, gettare alle ortiche. In effetti non è piacevole il contatto con le sue foglie che sono rivestite da peletti che come minuscole ampolle contengono un liquido irritante, se urtano contro qualcosa si rompono facendolo fuoriuscire.

ortica

Nonostante la cattiva fama è una pianta utile sia in cucina che in erboristeria ed in passato con le fibre del fusticino si realizzavano tessuti! Gli antichi Romani la utilizzavano pure per curare i  reumatismi.

Cresce in luoghi ricchi di azoto, quindi spesso vicino alle vecchie case abbandonate o lungo i cigli delle strade, si propaga facilmente per rizomi, cioè per fusti sotterranei che crescono orizzontalmente. Per questo è difficile estirparla, ma anche se molte persone, anche nella mia famiglia, non saranno d’accordo, io tendo a non vederla come una nemica da eliminare completamente. Certo una selva di ortiche da attraversare prima di entrare in casa può essere un problema, ma riservare un angolo fuorimano a questa pianta è sicuramente utile per molti motivi. Il primo, non secondario, è che i bruchi della Vanessa dell’ortica si nutrono delle sue foglie, lasciare quindi loro un angolino di pascolo può ricambiarci con lo spettacolo del volo di questa splendida farfalla.

E’ molto indicata per preparare il compost, proprio perché ricca di azoto; se ne può anche utilizzare il macerato come concime; per prepararlo si lasciano le foglie ed anche i fusti a macerare nell’acqua. Il liquido è però abbastanza maleodorante.

La pianta è poi utile in erboristeria come lozione antiforfora: si fanno bollire due manciate di ortiche per dieci minuti e si usa poi l’acqua per l’ultimo risciacquo dei capelli.

Può essere utilizzata anche in cucina, la sostanza irritante si inattiva con la cottura. Io colgo i getti più giovani e teneri in primavera, ovviamente munita di guanti e poi li uso per fare minestre, unita ad altre verdure o alle patate.

Si può fare anche un buon risotto con le ortiche: soffriggere la cipolla e tostare il riso nel soffritto, aggiungere poi l’acqua bollente o il brodo vegetale poco per volta, a metà cottura aggiungere alcune manciate di foglie di ortica, prima lavate e triturate, per maneggiarle si possono utilizzare anche i normali guanti da cucina. Una volta cotto il riso si spegne il fuoco e ci si aggiunge abbondante parmigiano.

Si può utilizzare anche per il ripieno di crespelle o ravioli o per fare una saporita frittata: per 5 uova lavare, scolare bene e triturare 500 g di foglie tenere di ortica, metterle in padella con un poco di olio e farle appassire. Battere a parte le uova, salarle ed aggiungere due cucchiai di parmigiano, quando le ortiche saranno sufficientemente tenere mescolarvi le uova e cuocere la frittata nella stessa padella.

La raccomandazione è di raccogliere le ortiche in luoghi lontani da fonti di inquinamento, quindi per esempio lontano dalle strade.

Annunci

9 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. attilio
    Feb 08, 2013 @ 18:47:52

    Sarà pure buona da mangiare, ma il problema dell’ortica è che cresce rigogliosa soprattutto a ridosso delle case di campagna, assediando gli umani con le sue inesorabili “ampolline” urticanti !

    Mi piace

    Rispondi

  2. alesprint
    Feb 08, 2013 @ 18:57:56

    Il problema è che tu non sei entusiasta neanche di mangiarla…! Sapevo che non saresti stato molto d’accordo sul mio articolo!

    Mi piace

    Rispondi

  3. alesprint
    Feb 08, 2013 @ 19:00:53

    😉

    Mi piace

    Rispondi

  4. Kmagnet
    Feb 09, 2013 @ 16:09:40

    Buono il risotto, buonissima la frittata e buonissima la minestra di riso con ortiche e altre erbe di campo!

    Mi piace

    Rispondi

  5. alesprint
    Feb 09, 2013 @ 18:08:03

    Si, ci sono poi altre ricette, come gli strangolapreti alle ortiche e l’orzo alle ortiche. Piuttosto versatile per essere un’erbaccia!

    Mi piace

    Rispondi

  6. cri
    Feb 10, 2013 @ 18:05:30

    Anche io conoscevo l’effetto antiforfora, ma non l’ho ancora mai usata in cucina. Proverò prima o poi una delle tue ricette!

    Mi piace

    Rispondi

  7. alesprint
    Feb 10, 2013 @ 18:16:23

    Usa i getti più teneri, il sapore è delicato.

    Mi piace

    Rispondi

  8. timoilbruco
    Feb 15, 2013 @ 09:30:49

    Ciao! Che bello qualcuno che si ricorda della povera ortica! Oltre tutte le cose giuste che hai scritto l’ortica è la pianta favorita di tantissimi bruchi di farfalle italiane che sono a rischio proprio perché l'”erbaccia” si trova sempre meno nelle nostre campagne!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, gigantizzazioni, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: