semi

Un embrione racchiuso in una scatola con accanto una provvista di cibo“. Questo è il seme descritto da Jonathan Silvertown in “La vita segreta dei semi” edizioni Bollati Boringhieri. Basta osservare un fagiolo privato della pellicina esterna ed aperto in due per vedere l’embrione minuscolo e bianco, ma già provvisto di radichetta e di due foglioline, ben protetto dai cotiledoni, cioè le due parti ricche di amidi, proteine e sali minerali, primo nutrimento della piantina non appena l’acqua e la temperatura le danno il segnale per germinare.

Molti semi sono ricchi di nutrimento come le castagne, le nocciole, le ghiande, le noci e l’embrione ha maggior probabilità di successo per le riserve che trova all’inizio del suo sviluppo, altri semi sono piccolissimi e quasi privi di riserve, come quelli delle orchidee e devono affidarsi alla simbiosi con un fungo microscopico che fornisce i nutrienti per poter germinare.

fiori alviano 033

La riproduzione sessuale delle piante avviene attraverso il ciclo della fioritura, fruttificazione, maturazione dei frutti che hanno al loro interno i semi. Ogni pianta madre è in grado di produrne un numero enorme, perchè è l’unico modo per garantirsi una discendenza, dal momento che moltissimi non germineranno perchè non troveranno un terreno adatto o la piantina non riuscirà a svilupparsi.

I semi devono poter arrivare lontano, per non avere come competitori la madre ed i fratelli, ma anche per poter colonizzare nuove aree. Innumerevoli sono le strategie adottate per garantire questa dispersione.

Una delle più comuni è quella di affidarsi al vento, come nel caso dei pappi delle composite o dei semi degli aceri, dei frassini, dei tigli o degli olmi; questi semi hanno evoluto strutture che ne permettono la dispersione, come alette o ciuffi piumosi. Il vento è in grado di trasportarli a distanze considerevoli.

Altre piante si affidano al trasporto da parte di animali, con semi che hanno un involucro che si attacca al pelo o alle piume, come nel caso dei faggi o delle bardane (Arctium lappa).

semi di faggio

Molti semi sono poi rivestiti di una polpa attraente come colore ed appetibile al gusto, in modo che gli animali che si cibano del frutto, li vadano poi a deporre lontano insieme alle proprie feci.

corbezzolo

In alcune annate gli alberi producono una gran quantità di frutti, in modo da saziare gli animali che se ne cibano. In questo modo sacrificano una parte dei semi, ma ne resteranno grandi quantità per la riproduzione. Ad un anno di abbondanza di solito seguono uno o più anni di magra, in cui gli animali che si erano riprodotti in grande quantità per la disponibilità di cibo, muoiono di fame e la pianta avrà perciò meno divoratori.

In altre piante, come il cocomero asinino, il frutto quando è maturo esplode proiettando i semi a distanza. Il nome scientifico del cocomero asinino è proprio Ecballium (dal greco “lanciare fuori”).

In questo percorso evolutivo che ha portato le piante in milioni di anni a selezionare i metodi più diversi per potersi propagare, circa diecimila anni fa è intervenuto l’uomo, che ha iniziato a coltivare. Ha perciò operato a sua volta una selezione, per avere semi con caratteristiche più favorevoli alla raccolta ed al consumo: più grandi, più ricchi di sostanza nutritiva, che non si disperdano nell’ambiente a maturazione, più gradevoli al gusto; sono i semi che ogni giorno arrivano sulla nostra tavola: il grano, il riso, i legumi, le noci e le nocciole. le castagne.

Annunci

8 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Debora
    Nov 22, 2012 @ 15:59:53

    Molto carino il tuo articolo, interessante in materia sono veramente ingnorante.

    Mi piace

    Rispondi

  2. Frateto Zego
    Nov 23, 2012 @ 19:40:48

    bellissimo articolo, chiaro e sintetico
    complimenti, dovresti fare la biologa o l’insegnante!

    Mi piace

    Rispondi

  3. Attilio Pasqualini
    Nov 27, 2012 @ 10:23:12

    E i semi delle querce? Le ghiande non sono trasportate dal vento, né resistono ai succhi gastrici degli animali. Forse sono tante e ruzzolano via per la loro forma ?

    Mi piace

    Rispondi

  4. Trackback: i colori della primavera | fiorievecchiepezze
  5. Trackback: fiori | fiorievecchiepezze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

Cuore di Maglia

Mani di Mamma per Bimbi Piccini

ciboefilosofia

"Fa del cibo nello stesso tempo qualcosa di normale e di straordinario, di quotidiano e di eccezionale, di semplice e di speciale".

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Alla riscoperta dei gusti di una volta....

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Tetide

Giornalismo geologico

Il giro del mondo attraverso i libri

"I libri sono come anime imprigionate finché qualcuno li prende dalla libreria e dona loro la libertà" S. Butler

In viaggio con Valentina

Tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite (Mark Twain)

Dolce & Salato Senza Glutine

La mia cucina è la mia passione... cucinare mi rilassa e adoro cucinare per me, ma soprattutto per la mia famiglia..

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

sarde e finocchietto

le ricette di casa mia

Made by Kate

Kate Alinari, schemi ad uncinetto, amigurumi, I Balocchi del Tipo Strano, traduzioni e divertimento!

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

Pezze di storia

Storie e memorie di un pezzo di stoffa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: